Image default
Consigli e ricette di Maria Cristina In evidenza

STRATEGIE ANTI SPRECO

Una piccola astuzia: risparmia-tempo in cucina.

L’ultima volta abbiamo puntato il dito su certe confezioni inganna-occhio, dove il contenuto reale arriva solo ai due terzi del volume totale. A volte, sia le confezioni, sia il loro contenuto, sono troppo grandi, troppo abbondanti per le nostre esigenze del momento. Rischiamo di dover buttare via tutto dopo pochi giorni. Abbiamo già ricordato come sia utile il congelatore in questi casi. Oggi vi propongo un’altra astuzia di conservazione: quella del prezzemolo, presente in tantissimi piatti della nostra cucina. Gli irriducibili dell’uso fresco del prezzemolo hanno l’accortezza di comprarlo sempre sfuso, in piccole quantità da tenere in frigorifero dentro un sacchetto o anche con i gambi immersi in un vasetto di acqua. Chi ha la possibilità di tenere una pianta di prezzemolo in terra, magari in un vaso non lontano dalla zona cucina, su un terrazzino un pò riparato in inverno o in una veranda, avrà la gioia di raccoglierlo fresco tutto l’anno: il prezzemolo, tagliato regolarmente, ricresce spontaneamente per qualche anno.

Quando invece ci troviamo a doverlo comprare e magari in un negozio che non lo vende né sfuso né in piccole confezioni, arriviamo a casa e non sappiamo come gestire quella quantità spropositata! C’è chi lo prepara subito con il pangrattato e l’aglio, asciutto o con dell’olio d’oliva. Messo in un contenitore chiuso e posto in frigorifero si manterrà anche diverse settimane, pronto per i nostri ripieni e i nostri piatti gratinati. C’è chi lo trita subito e lo congela o lo mette asciutto dentro una tazzina in frigorifero, ma in questo ultimo caso rischiamo di ritrovarlo secco ed ingiallito.

Un’alternativa c’è: prendete quel mucchio di prezzemolo e, dopo averlo lavato accuratamente, asciugarlo, magari con carta assorbente, aggiungendo uno spicchio d’aglio pelato.
Il prezzemolo va assolutamente tritato ( insieme all’aglio se QUEST’ULTIMO è gradito).
Il tutto si sarà ridimensionato magicamente, a questo punto mettete il trito dentro un vasetto di vetro e ricoprite con olio extra vergine d’oliva. Riposto in frigorifero, anche se l’olio si rapprenderà, conserverà il suo aroma senza rovinarsi per settimane e così pronto all’uso, non avremo la scusa di non aggiungerlo alle nostre pietanze per mancanza di tempo…

Buon lavoro in cucina!

Maria Cristina

Altri articoli