Il Movimento “Italia dei Diritti” si candida in 8 comuni romani

Il prossimo 26 Maggio si terranno le elezioni che chiameranno gli italiani a votare sia per i nuovi deputati membri del Parlamento Europeo, sia per il rinnovo delle amministrazioni comunali in oltre 3800 comuni italiani.

Solo nella provincia di Roma saranno 32 i comuni e in 8 di questi, il movimento fondato e presieduto da Antonello De Pierro , Italia dei Diritti, presenterà i suoi candidati a sindaco.

La vice responsabile provinciale romana del movimento attualmente reggente, Dantina Salzano dichiara “E’ con grande soddisfazione che annuncio la presenza del nostro simbolo e di nostri candidati sindaco in 8 comuni della città metropolitana di Roma[…]e questo è un ulteriore passo in avanti nella crescita di Italia dei Diritti”.

Gli otto candidati sindaco sono: Aurelio Tartaglia per Castel san Pietro Romano, Dario Domenici si presenterà per Rocca Canterano, a Vallepietra invece ci sarà Sandro Taraborrelli, noto conduttore radiofonico, Dantina Salzano si candiderà per Sambuci con una lista composta da ben 9 donne. Situazione simile a Saracinesco, dove per la guida della lista rosa si presenterà Dalila Italiano, laureanda in giurisprudenza, Angelo Barnaba storico sindacalista del cotral sarà invece il candidato sindaco di Pisoniano, alla lista di Gorga si presenterà invece Nicola Martone, infine per il comune di Capranica Prenestina Carlo Spinelli, membro del direttivo nazionale del movimento e responsabile della provincia di Roma.

Ovviamente esponenti del partito saranno presenti anche in altre liste, candidati nei consigli comunali; Dantina Salzano interviene di nuovo commentando “Crediamo di aver formato delle ottime liste composte sia da affermati professionisti che da semplici operai del mondo del lavoro, inserendo figure storiche del movimento e militanti che occupano ruoli di responsabilità all’interno di Italia dei Diritti. Abbiamo dovuto superare anche delle difficoltà non dipendenti dalla nostra volontà nella presentazione delle liste – continua la Salzano –  come a Saracinesco dove alle ore 17 del giorno preposto per la consegna abbiamo trovato la sede comunale chiusa e siamo dovuti ricorrere alla forza pubblica per poter espletare il nostro diritto. Dopo il successo elettorale in Sicilia dove il movimento Italia dei Diritti ha eletto due consiglieri a Bagheria e uno ( forse due dipende dal ballottaggio ) a Monreale contiamo di rafforzare il numero di consiglieri anche nell’area della città metropolitana di Roma – conclude Dantina Salzano – dove siamo già presenti nel consiglio comunale di Roccagiovine comune dove la nostra presenza si sta facendo sentire”.

Eleonora Sbaffi

Articoli simili

Bonus psicologo 2023: come funziona

GIORNO DELLA MEMORIA, DONATE LETTERE DI CARLO PRINA ALLA FONDAZIONE FOSSOLI. “CI RESTITUISCONO VOLTI”

Nel giorno della memoria, ricordando Anna Frank