“Ciao Giglio, noi per un momento ti abbiamo amato e abbiamo combattuto per te”

Giglio, un bellissimo esemplare di setter inglese è stato abbandonato per mesi in un campo dai suoi stessi padroni, i quali non hanno permesso a nessuno di andarlo ad aiutare.
Quando finalmente i volontari sono riusciti a recuperarlo era ormai troppo tardi, Giglio è morto a causa della sua denutrizione e per le sue condizioni di salute disastrose.

Giglio, quando ancora era un cane felice e spensierato

Proprio per via della fame, il povero cucciolo è stato trovato con l’addome pieno di liquido.
Questo è l’ennesimo caso di padroni senza cuore che lasciano morire il proprio animale senza assicurargli le dovute cure. 
La sofferenza di questo cucciolo è stata indicibile e non solo a causa della solitudine in cui è stato lasciato, ma anche dal tumore di cui era affetto e che nessuno si è preoccupato di curare

Eleonora Sbaffi

Articoli simili

Il progetto LIFE Milvus per tutelare i Nibbi reali

La Superluna delle ‘fragole’: curiosità e spiegazione

L’elegante volo delle Sterne