Calcedonio rosa: caratteristiche ed usi

Dopo gli accenni generici entriamo nel vivo della cristallo terapia parlando delle singole pietre e minerali.

Minerale dal sistema cristallino trigonale è adatto a tutti coloro che apprezzano uno stile di vita all’insegna della semplicità, agendo in modo diretto ma soft su chi la porta con sé. Chi è attratto da questo minerale non ama correre rischi inutili, ed è altresì consigliato a quelli troppo temerari aiutando a contenersi e a capire quando è il caso di fermarsi.

A livello spirituale rende più vitali e comprensivi, se indossato all’altezza del cuore aiuta a comprendere meglio gli altri e il loro punto di vista.

In poche parole stimola l’empatia, per cui è adatto a chi si sente un po’ chiuso.

A livello mentale rende disponibili verso il prossimo ma senza concedere agli altri di calpestare i propri diritti.

Aiuta altresì a superare i conflitti irrisolti ed è indicato a chi soffre di disturbi psicosomatici.

A livello fisico offre una dose di energia supplementare a chi lo indossa quindi è perfetto per chi in questo periodo soffre un po’ di stanchezza cronica, usata come forma di ciondolo è perfetta per questo scopo.

Pare che aiuti a supportare il sistema immunitario e quello linfatico.

Tra le tante forme in cui si trova la forma ideale per usarlo è portarlo con sé come forma di ciondolo mentre se lo si vuole usare durante una seduta di cristalloterapia per lavorare sul quarto chakra quello che regola le energie va bene anche un geode grezzo. In questo caso aiuta a fare chiarezza interiore.  

Benedetta Giovannetti

Articoli simili

Perline DZI: caratteristiche ed usi

Quarto caso al mondo di guarigione dell’HIV

Cos’è l’ayurveda