Anche l’Alaska si sta sciogliendo

L’Alaska si sta sciogliendo, quasi 2/3, a dire il vero. Dei 19 ghiacchiai del Kenai Fjord National Park in Alaska 13 si stanno ritirando. Questo è quello che rivela lo studio pubblicato sul Journal of Glaciology e condotto dagli scienziati dell’Universita’ di Washington e del National Park Service.

Gli Scienziati hanno analizzato le informazioni dei ghiacciai relative agli ultimi 38 anni per capirne le condizioni e per elaborare possibili previsioni. Come affermato da Taryn Black, che ha guidato il gruppo di ricerca:


“È importante sapere cosa aspettarsi nel prossimo futuro in modo da essere in grado di gestire la situazione”.

Nello specifico, per quanto riguarda i ghiacciai, dei quali 4 sono rimasti stabili e due sono avanzati, questo è quello che il Dott. Black ha dichiarato:

“Bear ha perso circa cinque chilometri tra il 1984 e il 2021 mentre nello stesso periodo Pedersen si è ridotto di 3,2 chilometri. Siamo rimasti sorpresi del fatto che il ghiacciaio Holgate, che termina nell’oceano, sia avanzato negli ultimi cinque anni. I sei ghiacciai che terminano la terra hanno mostrato tutti una risposta intermedia, la maggior parte di essi si sta ritirando, sebbene con un ritmo meno incalzante rispetto a quello caratteristico dei ghiacciai che si affacciano sul lago”.

I dati raccolti sono necessari per capire, predire e tentare di gestire questo cambiamento, anche se deve essere fatto molto di più. 

Articoli simili

Premi in denaro per il miglior progetto di ri-uso mascherine

Il progetto Best tutela l’ambiente

Bologna, Cena solidale per aiutare i più fragili