Turismo: MyZona App valorizza il territorio

È una riscoperta del territorio, in una veste locale e sconosciuta, in cui un turista cerca informazioni o itinerari di viaggio, verso luoghi ancora da scoprire. C’è una parte di narrazione del territorio rivolta ai cittadini. Gli abitanti di una zona potranno confrontarsi su eventi, notizie, servizi e attività commerciali locali.

Il turismo torna protagonista con MyZona App dedicata al turismo, dove il turista può caricare fotografie e impressioni personali del luogo che visita. È un modo originale per coinvolgere le persone durante il tour preferito.
Dopo le chiusure dovute all’emergenza sanitaria del Covid 19, l’Italia sta vivendo una stagione economica in decisa ripresa, con le realtà commerciali che provano a recuperare le perdite economiche.
Il turismo, asset maggiormente colpito dalla pandemia del Covid 19, propone, proprio attraverso MyZona App, nuovi itinerari e nuovi strumenti per conoscere il territorio e comprendere l’importanza delle straordinarie testimonianze storiche e artistiche.
Eleonora Grosso, direttore organizzativo di My Zona App, illustra le finalità di questa iniziativa digitale che permette al turista di conoscere con maggiore facilità le località più sconosciute.

Perché una app dedicata al turismo?
Il turismo è una parte del core di MyZona App. L’applicazione ha l’intento di incrociare la domanda e l’offerta che si basa sulla “conoscenza del territorio” e di conseguenza non è finalizzata solo al turismo, ma anche alla valorizzazione del territorio. È una riscoperta del territorio in una veste locale e sconosciuta o meglio conosciuta solo ai locali. MyZona App nasce dalla volontà di essere un luogo virtuale dove poter trovare tutte le informazioni necessarie riguardo ad una zona. La prima cosa che viene in mente è la situazione in cui un turista cerca informazioni o itinerari di viaggio verso luoghi ancora da scoprire. Questa è una delle funzioni di MyZona App, ma non è l’unica. C’è una parte di narrazione del territorio rivolta ai cittadini stessi. Gli abitanti di una zona potranno confrontarsi su eventi, notizie, servizi e attività commerciali locali, che probabilmente al turista non interessano: un utile strumento per chi vive in una certa zona o per chi ha intenzione di trasferircisi. Ad oggi, per reperire tutte queste informazioni è necessario perdersi sui social, fare molte richieste ai motori di ricerca o districarsi nei complicatissimi siti dei comuni e delle regioni.
Grazie a MyZona App, invece, si potrà consultare un’unica applicazione e trovare tutto il necessario, sia che lo si faccia come potenziali turisti sia che lo si faccia come cittadini”.

Quale valore aggiunto fornisce il digitale?
Il digitale ormai è parte integrante delle nostre vite e, per lo più, lo teniamo tutti in tasca. Se abbiamo bisogno di un’informazione, prendiamo lo smartphone e navighiamo in rete fino a quando non troviamo la risposta. Se vogliamo trovare un ristorante, lo cerchiamo su Google e magari ci facciamo dare anche le indicazioni stradali; se abbiamo bisogno di contattare una persona, basta scrivergli su WhatsApp; se vogliamo anche solo intrattenerci, basta andare su Facebook, Instagram o YouTube. Insomma, la comodità di avere in tasca tutto ciò di cui abbiamo bisogno è evidente. Noi siamo convinti che il digitale possa essere utilizzato per scopi meritevoli, primo fra tutti, la valorizzazione del territorio: oggi più che mai abbiamo bisogno di fare rete, non solo online, ma anche offline. Per questo il digitale è il ponte perfetto”.

La tecnologia come promuove il turismo?
Ad oggi ci sono molti canali online attraverso i quali promuovere il turismo, anche piuttosto noti, che aiutano i viaggiatori a prenotare gli hotel, i ristoranti e le visite ai musei che ormai il più delle volte propongono attività esperienziali. Per quanto ne riconosciamo tutti l’utilità, queste piattaforme sono basate sulla promozione delle attività commerciali, perché è su di esse che basano il loro guadagno. Non c’è niente di male in questo, infatti, anche MyZona App ha un’area riservata alle attività commerciali; tuttavia, facendo ruotare tutto attorno agli esercizi, si perde il valore della vera condivisione. Il nostro MyZoner ideale, invece, (così ci piace chiamare i nostri content creator) è l’Ospite per eccellenza: colui/colei che ama il proprio territorio e vuole farlo conoscere a più persone possibili. Ed ecco che su MyZona App è possibile trovare, non solo le recensioni di attività commerciali (che per chi viaggia sono importanti), ma anche di angoli nascosti da visitare, curiosità da scoprire e servizi di ogni genere”.

L’economia in che modo può allearsi con il digitale?
L’economia e il digitale si sono già alleati da tempo grazie alla velocità e alla facilità con il quale è possibile fruire le informazioni. Nello specifico, MyZona App ha un suo obiettivo personale. Come abbiamo accennato nella risposta alla domanda precedente, anche all’interno di MyZona App è possibile essere presenti a nome di attività commerciali. In questo modo diventiamo uno strumento utile per la micro economia legata al territorio, dove anche le più piccole attività commerciali locali possono avere un’ulteriore vetrina per poter promuovere i loro prodotti ed eventi. Ci troviamo nel pieno di una rivoluzione digitale senza precedenti, e la pandemia lo ha reso chiaro. È un’occasione che tutti possono sfruttare, e le piccole realtà commerciali in particolare hanno la possibilità di beneficiare di una rete digitale come MyZona, grazie al suo valore solidale che porta allo scambio gratuito di informazioni. Una cooperazione che vede alleati gli utenti e le attività per rendere migliore l’economia, valorizzare il territorio e ripartire, insieme”.

Francesco Fravolini

Articoli simili

I vincitori dei Melon Music Awards 2022

Se devi dire una bugia dilla grossa

‘Magna Graecia Experience’ incontra i giovani