Teatro Quirino, si ricomincia con un programma molto ambizioso

Lo scorso 5 marzo 2020, a causa dell’emergenza Covid19, il Quirino aveva dovuto sospendere la programmazione in ottemperanza ai vari DPCM del Governo. Ora la parola d’ordine è ricominciare e pensare positivo.
Così, martedì 14 luglio 2020, a mezzogiorno, quando il sole si presenta allo zenit, in una Roma già infuocata per i 34° di calura, gli addetti stampa più affezionati sono lì, sparsi tra le 850 poltrone rosse della storica struttura, per seguire la conferenza di presentazione della nuova stagione 2020-2021 che ufficialmente ripartirà il 22 dicembre.
Il prossimo anno ricorre il 150° anniversario del teatro, costruito, appunto, nel 1871 e per questa importantissima occasione Geppy Gleijeses, con non pochi sacrifici, ha rifatto un po’ di look alla struttura rendendola più confortevole,
A fare gli onori di casa Geppy Gleijeses,  Guglielmo Ferro  e Rosario Coppolino.

Sedici sono spettacoli presenti in cartellone che il nostro giornale seguirà per i lettori appassionati di teatro. Ecco i titoli della programmazione:
In scena e fino al 10 gennaio 2021 “Il Malato Immaginario”, celebre commedia di Molière riadattata e diretta da Guglielmo Ferro. Sul palco Emilio Solfrizzi con Rosario Coppolino e Antonella Piccolo.
Seguirà dal 12 al 17 gennaio “Un Tram che si Chiama Desiderio” adattamento e regia di Pier Luigi Pizzi, con Mariangela D’Abraccio e Daniele Pecci.
Dal 19 al 31 gennaio, con Pippo Pattavina e Marianella Bargilli, sarà la volta di uno dei capolavori di Pirandello, “Uno, Nessuno e Centomila”: regia di Antonello Capodici.
Il pubblico, dal 2 al 7 febbraio potrà assistere ad un altro testo di Molière: “Tartufo”,  diretto da Roberto Valerio con Giuseppe Cederna, Vanessa Gravina e Roberto Valerio.
Per la regia di Enrico Guarnieri, in cartellone dal 9 al 14 febbraio c’è “L’Aria del Continente” una commedia scritta da Nino Martoglio e interpretata da Enrico Guarnieri.
Manuela Mandracchia e Giovanni Crippa sono gli interpreti de: “La Pazza di Chaillot” (16- 21 febbraio), diretta da Franco Però e adattata da Letizia Russo.
Altro capolavoro in programma per regia di Adrea Chiodi, dal 23 al 28 febbraio, è l’intramontabile “Troiane” di Euripide con Graziano Piazza, Federica Fracassi e Valentina Bartolo.
Per il centenario della nascita di Turi Ferro, dal 2 al 14 marzo, l’omaggio del figlio Guglielmo che dirigerà la pièceServo di Scena” interpretata da Geppy Gleijeses,  Maurizio Micheli, Lucia Poli, Roberta Lucca, Elisabetta Mirra e Agostino Pannone.

Dal 16 al 28 marzo una nuova messa in scena diretta da Luigi Russo  “Se devi dire una Bugia dilla Grossa”. Nel cast Paola Quattrini, Antonio Catania, Nini Salerno e il debutto di Paola Barale.
Tra gli spettacoli “recuperati” causa Covid19 “Processo a Gesù”, (30 marzo/4 aprile), diretto da Geppy Gleijeses, con Paolo Bonacelli e Marilù Prati e altri 17 attori.
In scena dal 6 all’11 aprile: “Nel Tempio degli Dei – Il calzolaio di Ulisse” di Marco Paolini e Francesco Niccolini. La regia è di Gabriele Vacis; nel cast Saba Anglana, Elisabetta Bosio, Vittorio Cerroni, Lorenzo Monguzzi ed Elia Topognani.
Altro recupero della stagione “bloccata” è “La classe”, in scena dal 13 al 18 aprile, spettacolo diretto da Giuseppe Marini, con Brenno Placido, Andrea Paolotti, Claudio Casadio.
A seguire, dal 20 aprile al 2 maggio, per la regia di Leo Muscato “Morte di un Commesso Viaggiatore”, con Alessandro Haber e Alvia Reale.
Gabriele Lavia dirigerà dal 11 al 23 maggio “Le Leggi della Gravità” di Jean Teulé.
Concluderà la stagione 2020-2021 una commedia musicale dal titolo “Musicanti”.
I biglietti sono prenotabili dal 14 luglio in abbonamento, mentre quelli per i singoli spettacoli verranno venduti dal 9 novembre presso la biglietteria del teatro.

Bruno Cimino

Articoli simili

I TXT in cima alla classifica settimanale degli album di Oricon con 7 album consecutivi

A Milano una mostra in omaggio del Generale dalla Chiesa

Mountain Maps, scoprire la montagna in sicurezza