Rinviata l’uscita del prossimo spin-off di Spider-Man

Ormai non c’è articolo in cui, per un motivo o per un altro, non si nomini il coronavirus.
Come sappiamo, a causa dell’emergenza sanitaria i cinema sono stati chiusi e la stragrande maggioranza dei film che sarebbero dovuti uscire nelle sale in primavera e in estate sono stati rimandati a date da definire.
A causa dell’emergenza sanitaria, la Sony Pictures ha dovuto stravolgere il suo calendario e far slittare l’uscita di tutti i suoi film di punta, innescando un effetto domino che determina anche uno slittamento di tutti gli altri titoli attesi per il 2021.
È così, infatti, che il rinvio di “Ghostbusters: Afterlife”, la cui uscita inizialmente era prevista il 5 marzo di quest’anno, ha provocato l’ulteriore posticipo dell’uscita di “Uncharted”, che avrebbe dovuto debuttare sul grande schermo l’8 ottobre 2020, e lo spostamento di quest’ultimo farà rimandare il nuovo spin-off di “Spider-Man” che la Sony Pictures sta realizzando in collaborazione con la Marvel per il Marvel Cinematic Universe.
Il nuovo lungometraggio dedicato all’Uomo Ragno non ha ancora un titolo, ma aveva già fatto parlare di sè la scorsa estate a causa del lungo tira e molla tra le due grandi case di produzione, che minacciava di far saltare tutto se gli incassi di “Spider-Man: Far From Home” non avessero raggiunto il miliardo di dollari. Di questo nuovo capitolo non si sa praticamente nulla, non si conoscono nemmeno i dettagli riguardo alla trama che, stando ad alcune indiscrtezioni e supposizioni che circolano sul web, potrebbe vedere il coinvolgimento di Madame Web o quello di Kraven il Cacciatore. Con questo slittamento, la pellicola non ha più nemmeno una data ufficiale, per cui per i fan in attesa sarà ancora più difficile tenere a bada la curiosità.
La Sony pictures ha dovuto posticipare anche “Greyhound”, “Fatherhood”, “Peter Rabbit 2”, “Matrix 4” e un altro attesissimo spin-off dedicato a un personaggio della Marvel, il vampiro “Morbius”, che sarà interpretato dall’attore, cantautore e musicista statunitense Jared Leto.
Per il momento, invece, “Venom 2” resta confermato per il 2 ottobre 2020.

Yami

Articoli simili

Il video “Kill This Love” delle BLACKPINK raggiunge 1,6 miliardi di visualizzazioni

I BTS registrano un nuovo record in Giappone

Il Labirinto di Alfonsine è “onirico”