SI CONCLUDE CON SUCCESSO L’EMILIA FOOD FEST

Si è conclusa la prima edizione di EmiliaFoodFest, la kermesse cultural gastronomico che ha fatto scoprire ai partecipanti i sapori della via Emilia.

“Un grande successo di pubblico e visitatori, sold out per gli eventi di showcooking e degustazioni presso il PalaPio, espositori provenienti da varie province emiliane che hanno accompagnato il pubblico alla scoperta dei sapori della tradizione”, si legge in una nota.

“Siamo molto contenti che nonostante il tempo incerto la manifestazione abbia avuto un grande successo, – spiega Stefano Pelliciardi, Amministratore SGP Grandi Eventi – abbiamo riscontrato un buon livello di soddisfazione degli espositori per gli affari fatti in questa prima edizione di EmiliaFoodFest dove alcuni stand hanno registrato sold out. Ha partecipato un pubblico molto variegato proveniente dalla provincia di Modena ma anche da province limitrofe. Siamo molto soddisfatti per il ricco palinsesto proposto in questi tre giorni che si è distinto sia per qualità che per quantità e ha portato a Carpi nomi illustri del panorama gastronomico nazionale e internazionale come Max Mascia, Luciano Spigaroli, Renato Besenzoni, Gino Fabbri, Paolo Massobrio e Edoardo Raspelli. Ci sono tutte le premesse per far diventare questa manifestazione un appuntamento consolidato nel calendario degli appuntamenti enogastronomici della città di Carpi”.

“Oltre 60 eventi – riepiloga il comunicato stampa – tra cui spettacoli di animazione e intrattenimento, grandi eventi come il processo al gnocco fritto e la disfida delle sfogline emiliane, ma anche showcooking e  degustazioni oltre a  tantissime premiazioni come l’Ambasciatore del Gusto consegnato allo chef Max Mascia, il premio Sandro Bellei assegnato al giornalista enogastronomico Giancarlo Roversi, il Premio Eccellenze Emilia in Rosa alla giovane scrittrice Felicia Kingsley, il premio Emilia in The World al cantautore Andrea Mingardi e il premio The king of the Pastry al maestro della pasticceria Gino Fabbri, un vero alternarsi di grandi nomi della gastronomia.”

Francesco Natale

Articoli simili

Digiwatt contrasta il caro bollette

‘C’era una volta in Italia – Giacarta sta arrivando’

SAE Institute combatte la disparità di genere