Scoperta una molecola in grado di combattere l’obesità

Una molecola potrebbe combattere l’obesità riuscendo a ridurre la sensazione di fame e, quindi, l’assunzione di cibo. Questa promessa rivoluzionaria si chiama “Lac-Phe” ed è stata scovata dagli scienziati del Baylor College of Medicine e della Stanford School of Medicine. 

Lo studio è stato pubblicato su “Nature” e il capo del team, Yong Xu, ha anche spiegato l’idea che ha fatto nascere questo studio:

“”Èstato dimostrato che l’esercizio fisico può coadiuvare la perdita di peso. Comprendendo il meccanismo attraverso cui l’attività fisica innesca questi benefici potremmo aiutare molte persone a ritrovare la linea in fretta e senza sforzi eccessivi”.

Lo studio, oltretutto, ha anche permesso una maggior conoscenza di tutti i processi fisiologici legati al dimagrimento, alla relazione tra esercizio e fame.

Lac-Phe. la molecola scoperta, è un  amminoacido sintetizzato dal lattato, sottoprodotto dell’esercizio fisico intenso, e della fenilalanina, amminoacido alla base delle proteine, e sembra davvero “miracolosa”.

 Lo studio è stato effettuato con un gruppo di topi obesi a cui è stato somministrato un elevato dosaggio di Lac-Phe. Nei topi è stata riscontrata una riduzione del 50 per cento nell’assunzione di cibo rispetto agli animali di controllo, e non sono stati osservati effetti collaterali di alcun tipo.  

Dei primi risultati molto importanti e che promettono un futuro più libero dalle malattie legate all’alimentazione. 

Articoli simili

Lorenzo Musetti, la costante crescita del tennis italiano

Perline DZI: caratteristiche ed usi

Quarto caso al mondo di guarigione dell’HIV