La Lucertola di Lataste: una nuova specie in Italia

In un precedente articolo sulla Vipera del Walser avevo già scritto dell’importanza degli studi genetici per scoprire nuove specie ancora sconosciute. Qualche giorno fa è stata annunciata la scoperta di una nuova specie di lucertola nell’arcipelago delle Isole pontine, in provincia di Latina. La nuova lucertola è stata scoperta dai ricercatori dell’Università La Sapienza di Roma, in collaborazione con i ricercatori del Museo “La Specola” di Firenze, del Cnr, del Museo Alexander Koenig di Bonn e dall’Università di Potsdam. E’ stata battezzata Lucertola di Lataste (Podarcis latastei) in onore dell’erpetologo francese Fernand Lataste (1847-1934). In precedenza era considerata una popolazione isolata della comune Lucertola campestre (Podarcis siculus), dalla quale però differisce a livello morfologico e genetico. La specie è stata rinvenuta solo su 4 isole dell’arcipelago: Gavi, Palmarola, Ponza e Zannone. Per il suo areale ristretto è già da considerarsi di elevato interesse conservazionistico e bisognosa di protezione legislativa.
Le analisi filogenetiche, basate sul DNA mitocondriale e nucleare, mostrano infatti come le popolazioni attuali delle Isole Pontine occidentali siano frutto di una colonizzazione molto antica, di almeno due milioni di anni fa – spiega Riccardo Castiglia, coordinatore del lavoro nel Dipartimento di Biologia e biotecnologie della Sapienza – da quel momento in poi le popolazioni sono rimaste isolate ed è stupefacente come siano sopravvissute nonostante le notevoli fluttuazioni del livello del mare, avvenute durante tutto il Pleistocene”.

Si ringrazia Riccardo Castiglia, autore della foto di Lucertola di Lataste (Podarcis latastei).

Daniele Capello

Articoli simili

Agricoltura, è il momento del salto di qualità: serve più attenzione dalla politica e dai consumatori

Gli incendi in Occidente danneggiano anche l’Artico

Le abitudini schive della Puzzola europea