Lo sport al tempo dell’isolamento

In un periodo così particolare come quello attuale si cerca in tutti i modi di ammazzare il tempo in casa e quindi si legge, si fanno pulizie, si tinteggia e magari si ritrovano cimeli che da tempo si credevano perduti. Ma nell’era della tecnologia, sicuramente non va dimenticato il mondo gaming, che la fa da padrone. Proprio in questo contesto, dove ci sono milioni di videogiocatori nel mondo come nel nostro Paese, sono proliferate le partite trasmesse in diretta in televisione e sul web di vari campioni sportivi che si sono cimentati nei loro sport, ma in veste ludica.
Nelle ultime settimane, si è potuto conoscere un differente lato, spesso nascosto, di diverse celebrità sportive. Abbiamo assistito, nel Virtual Grand Prix Series, alla vittoria del GP Virtuale d’Australia del ferrarista Charles Leclerc, su diversi colleghi e addirittura su ex-piloti della F1. Al secondo gradino si è classificato Christian Lundgaard, pilato danese della Formula 3 della Renault Sport Academy. Terzo George Russel, pilota Williams.
Grande successo di partecipazione è stato anche riscosso dall’edizione virtuale della Milano-Sanremo che ha visto competere 4.221 persone per oltre 7 ore; tra cui tantissimi big come Vincenzo Nibali (trionfatore dell’edizione ‘reale’ 2018), Alberto Bettiol (vincitore del Giro dell Fiandre 2019), Filippo Pozzato (primo a Sanremo nel 2006), il CT Davide Cassani, Ivan Basso, gli ex-Campioni del Mondo Maurizio Fondriest e Alessandro Ballan, oltre al motociclista Marco Melandri.
Ultimo appuntamento in ordine cronologico è stato il torneo virtuale a FIFA 20, con scopo benefico, che ha coinvolto diversi calciatori della Serie A e che è stata trasmessa in diretta su Sky la sera di Pasquetta. Le due squadre erano capitanate dal bomber laziale Ciro Immobile e dall’ex romanista Alessandro Florenzi, ma includevano molti altri calciatori tra cui spiccava i Campioni del Mondo 2006: Oddo e Materazzi.
La sfida si è svolta in tre match da 15 minuti ognuno e ha visto la vittoria finale della squadra di Immobile per 13 a 9 (rispettivamente: 3-1, 4-2, 6-6). Capicannonieri della serata, come nella realtà, Immobile e Simeone con 4 reti.
Di seguito le formazioni delle due squadre:
Squadra bianca (4-4-2): Caiazzo; Pisacane, Materazzi, Gollini, Masina; Cerci, Zappacosta, Donati, Quintero; Immobile, Simeone.
Squadra blu (4-3-3): Coviello, Oddo, Lezzerini, Viviano, Pellegrini Lu.; Bertolacci, Florenzi, Falco; Orsolini, Petagna, Vido.

Riccardo Pallotta

Articoli simili

Bonus psicologo 2023: come funziona

GIORNO DELLA MEMORIA, DONATE LETTERE DI CARLO PRINA ALLA FONDAZIONE FOSSOLI. “CI RESTITUISCONO VOLTI”

Nel giorno della memoria, ricordando Anna Frank