Jin dei BTS potrebbe partire per il militare il 13 dicembre

Il 24 novembre la Yonhap News ha fatto trapelare la notizia sulla presunta data di arruolamento di Jin dei
BTS, affermando che il 13 dicembre l’artista si arruolerà in un centro di addestramento per reclute a
Yeoncheon, nella provincia di Gyeonggi-do e dopo aver completato la formazione di base riceverà il suo
incarico ufficiale.
In seguito alla diffusione di questa notizia, un portavoce dell’agenzia Big Hit Music ha rilasciato una
dichiarazione attraverso Ilgan Sports, in cui ha affermato di non poter confermare la data e ha chiesto
maggiore comprensione al riguardo da parte di tutti.
L’arruolamento militare è un impegno dal quale non è possibile essere esonerati, a meno che non si abbiano
problemi di salute.
I BTS – a differenza di molti altri artisti e sportivi che, a loro volta, hanno contribuito alla diffusione della
cultura coreana, imponendosi nel panorama sportivo e dell’intrattenimento mondiale con medaglie e
riconoscimenti – quanto meno hanno avuto l’opportunità di poter posticipare il più possibile il momento in
cui sarebbero stati costretti a rispondere alla chiamata alle armi. Per loro era stata fatta persino una legge al
riguardo e in molti speravano in un completo esonero, data la grande influenza esercitata dai membri del
gruppo a livello economico, culturale e persino sociale.
Tuttavia, tale impegno non può più essere rimandato: il 17 ottobre la Big Hit Music aveva già annunciato
che i BTS erano in procinto di avviare i preparativi dettagliati per adempiere ai loro obblighi di servizio
militare e che proprio partendo da Jin tutti gli altri membri del gruppo si sarebbero arruolati in sequenza.
L’arruolamento di Jin era stato rinviato su raccomandazione del Ministro della Cultura, dello Sport e del
Turismo, ma l’artista nelle scorse settimane aveva chiesto l’annullamento del rinvio in modo da poter avviare
le procedure.
Probabilmente l’artista conosce già da tempo la data del suo arruolamento, poiché lo scorso 13 novembre,
rispondendo a un fan che sulla piattaforma WeVerse gli aveva chiesto se fosse eccitato per l’avvicinarsi del
suo compleanno, che cade a dicembre, lui aveva già risposto con un mesto: «No. Sono in prima linea».
I fan del cantante dovranno aspettare minimo due anni prima di rivedere il loro idolo e il resto dei BTS.
Yami

Articoli simili

I TXT in cima alla classifica settimanale degli album di Oricon con 7 album consecutivi

A Milano una mostra in omaggio del Generale dalla Chiesa

Mountain Maps, scoprire la montagna in sicurezza