ISIDE, prevenire e tutelare dalla violenza

L’associazione di volontariato ISIDE ONLUS, organizza il 30 luglio a Città Sant’Angelo in Abruzzo, uno spettacolo che porterà in scena il Velo di Iside. L’intero evento sarà incentrato sul tema della violenza verso donne, bambini e animali.

Proprio a questi ultimi sarà dedicata la performance di Ika, che interpreterà la scena in cui verrà prima abbandonata e poi fortunatamente adottata. Annarita D’Urbano, una delle organizzatrici dell’evento sarà accompagnata dalla sua fedele Medea, che l’ha più volte salvata e continua a salvarla da profonde crisi.

Proprio per parlare di queste violenze, di discriminazione e di tutela delle vittime, sul palco si esibiranno anche attori e cantanti che stimoleranno poi momenti di riflessione collettiva insieme ad un gruppo di psicologi. Non mancheranno sul palco campioni di ciclismo paraolimpico che racconteranno delle loro medaglie conquistate con tanta fatica e passione.

In questa edizione del Velo di Iside si porrà l’attenzione soprattutto sulla prevenzione delle violenze, di quanto sia importante la propria consapevolezza in grado di far capire quando una coppia sta per scoppiare ed evitare il peggio, cercando di disinnescare tutti quei meccanismi che portano poi alla violenza vera e propria.

Iside come associazione per aiutare donne vittime di violenze ma anche uomini rimasti senza lavoro, in attesa di aprire un panificio solidale, a settembre creerà uno spazio lavorativo di servizi alle famiglie che consisterà in un’azione sociale da parte di persone volenterose che non hanno un lavoro. Il loro compito sarà quello di fare pulizie nelle case, babysitter, badanti, giardinieri e dogsitter. Iside, con questo progetto, non vuole fare concorrenza ad imprese di pulizie o altro, ma solamente cercare di dare supporto a persone che ne hanno bisogno assumendole per un lavoro solidale in vista dell’apertura del panificio solidare.

Se siete interessati a questi temi non mancate allo spettacolo previsto per questo mese di luglio!

Per qualsiasi informazione non esitate a visitare la pagina Facebook

Eleonora Sbaffi

Articoli simili

‘Io Valgo’ sostiene le persone con disabilità

Digiwatt contrasta il caro bollette

Il Superbonus piace alle famiglie