Francesca Porcellato, la super-atleta paralimpica

Il mondo paralimpico festeggia una grande atleta che oggi compie 50 anni: Francesca Porcellato. Un’atleta speciale perchè in grado di vincere medaglie in tre sport paralimpici diversi: atletica leggera, ciclismo e sci di fondo. “La rossa volante” come viene soprannominata Francesca nasce il 5 settembre 1970 a Castelfranco Veneto (TV). A 18 mesi è vittima di un incidente stradale che la rende paraplegica e la costringe alla sedia a rotelle.
A 17 anni si avvicina all’atletica paralimpica; dopo i primi successi comincia a frequentare anche gli sport invernali cimentandosi nello sci di fondo per poi passare anche al ciclismo su handbike. In tutti e tre gli sport fa incetta di medaglie alle Paralimpiadi: comincia a Seul 1988 con due ori, un argento e due bronzi nell’atletica, con la handbike di velocità. Dopo aver conquistato altri podi olimpici a Barcellona 1992, Sidney 2000 e Atene 2004 e 9 medaglie ai Campionati Mondiali, di cui 4 d’oro, passa agli Sport invernali. Alle Olimpiadi di Vancouver 2010 centra l’unica medaglia ed è quella più importante: oro nello sprint. Passa poi al ciclismo su handbike in cui conquista due bronzi a Rio de Janeiro 2016.
In totale ha conquistato finora 13 medaglie olimpiche (3 ori) e 11 medaglie mondiali (6 ori) e 9 medaglie agli Europei (senza ori): 28 anni di successi per un’atleta che ha fatto crescere in maniera importante il movimento paralimpico italiano con le sue vittorie.

Daniele Capello

Articoli simili

Pietre che aiutano in amore

Paolo Banchero, promessa del basket (speriamo) italiano

Quando il gioco del calcio non è più divertimento