Lee Junho e altri artisti coreani donano fondi alle ONG per fronteggiare l’emergenza Coronavirus

Il 2 marzo, l’artista sudcoreano Lee Junho, membro del gruppo 2PM, ha donato 30 milioni di won (che corrispondono all’incirca a 22.635 euro) per aiutare le persone colpite dall’epidemia del Coronavirus. Nello specifico, la generosa cifra è andata all’organizzazione no profit World Vision, che si occupa di aiutare i bambini che appartengono a famiglie indigenti i cui membri si sono ammalati o stanno subendo un danno economico a causa della diffusione del virus. La donazione, infatti, servirà per acquistare cibo e forniture sanitarie necessarie alla prevenzione.
Il cantante ha dichiarato: “Volevo aiutare i bambini che stanno vivendo momenti difficili. E ringrazio tutti coloro che lavorano duramente per impedire la diffusione del Covid-19″.
Junho non è l’unico ad aver donato alle ONG che cercano di aiutare le fasce deboli della popolazione ad affrontare quella che ormai in Corea del Sud è diventata una seria emergenza sanitaria. Anche Loco ha donato la stessa cigra alla medesima organizzazione.
Un altro membro dei 2PM, Hwang Chansung, ha donato 50 milioni di won (circa 37.724 euro) alla Hope Bridge Disaster Relief Association, associazione alla quale si sono rivolti anche Kim Jin Woo dei WINNER e l’attore Yoo Ji Tae, ognuno dei quali ha donato 10 milioni di won, Kai degli EXO e Gray che hanno inviato 50 milioni di won a testa.
Altre star hanno scelto la Community Chest of Korea: il solista Kim Bum Soo, l’annunciatore Jun Hyun Moo e l’attore Lee Jung Jae hanno donato 100 milioni di won (75.447 euro) ciascuno, mentre Nayeon e Dahyun delle TWICE e Suho degli EXO hanno donato 50 milioni di won a testa.
L’attore Lee Min Ho ha donato un totale di ben 300 milioni di won (226.342 euro) a 8 diverse organizzazioni, tra le quali le già citate Hope Bridge Disaster Relief Association e Community Chest of Korea, Save the Children, ChildFund Korea e Good Neighbors. Quest’ultima associazione è stata scelta anche dai MONSTA X che hanno donato 100 milioni di won.
Il comico Jung Joon Ha ha destinato 20 milioni di won agli operatori sanitari e l’artista Hong Jin Young ha donato 20.000 mascherine sanitarie ai bisognosi.
L’attrice e modella Ko So Young ha deciso di donare sia 50 milioni di won che l’equivalente della medesima cifra in mascherine alla Hot Children’s Services. Scelta simile anche per la comica Park Na Rae che ha inviato 50 milioni di won alla Community Chest of Korea e10.000 mascherine a Plan Korea.
Con il passare dei giorni e l’aumento dell’emergenza, molti altri artisti sudcoreani stanno seguendo l’esempio dei propri colleghi, dimostrando un grande senso civico.

Yami

Articoli simili

Anche la vendemmia alterata dalle temperature

Procida 2022 ospita ‘Watersurface’

Italia invecchia: numeri e interventi