Come sconfiggo la sindrome metabolica: Arezzo indossa l’elmetto

La Sindrome metabolica è un obiettivo sensibile della prevenzione per molte patologie dell’età
adulta. In tal senso la prevenzione è la primaria terapia.
E’ per questo che le Farmacie Comunali di Arezzo saranno sede di una campagna di informazione
che, da sabato 29 ottobre a sabato 12 novembre, si svilupperà tra consulenze, controlli e
approfondimenti rivolti al benessere della persona attraverso l’analisi del sangue con cui tenere
sotto controllo valori importanti quali colesterolo e trigliceridi.
La campagna di informazione sarà da sabato 29 ottobre a sabato 12 novembre nelle Farmacie
Comunali di Arezzo.
L’iniziativa è motivata dall’obiettivo di sensibilizzare verso l’importanza della prevenzione per
arginare patologie come l’ipertensione o altre problematiche alla base di infarti o ictus,
consegnando agli utenti un vademecum di consigli e buone pratiche facilmente attuabili da ogni
cittadino.
I farmacisti saranno a disposizione per consulenze gratuite e personalizzate volte a ribadire le
accortezze quotidiane per mantenersi in salute, tra cui rientrano l’attività fisica e l’alimentazione
equilibrata.
Un’ulteriore forma di prevenzione è rappresentata dal sottoporsi periodicamente a controlli con test
di autoanalisi del sangue per verificare colesterolo, glicemia, emoglobina glicata e profilo lipidico.
L’esame verrà effettuato attraverso un semplice prelievo dal polpastrello e renderà disponibile, in
pochi minuti e in piena affidabilità, una documentazione con i valori del sangue da presentare al
medico curante per una valutazione accurata e professionale. La campagna di prevenzione della
sindrome metabolica troverà poi uno dei motivi di maggior specificità in un confronto tra medici,
nutrizionisti e farmacisti per andare a redigere un vademecum di buone abitudini che sarà poi
condiviso sul sito e sui canali social delle Farmacie Comunali di Arezzo.
Mangiare bene ma anche meglio.

Articoli simili

Pietre che aiutano in amore

Paolo Banchero, promessa del basket (speriamo) italiano

Quando il gioco del calcio non è più divertimento