Calcite: caratteristiche ed usi

La sua composizione principale è calcare e marmo e viene usato per vari motivi anche se il suo impiego in cristalloterapia è meno praticato rispetto ad altri ambiti, come il campo della costruzione, o quello agricolo o quello farmaceutico.

In cristalloterapia che è il campo che a noi interessa è considerato una pietra che amplifica quindi va benissimo sia nei trattamenti cristalloterapici sia come ciondolo da portare al collo o come pietra da tenere in casa.

Essa aumenta le vibrazioni positive di un posto purificandolo all’occorrenza, mentre se indossato purifica il pensiero di chi lo indossa aumentandone anche la creatività.

Perfetta per eliminare i blocchi energetici, spesso è usata anche per togliere l’energia negativa dagli ambienti lavorativi, rendendoli più produttivi, e non solo.

Può essere regalata a chi ha difficoltà a chiudere con il proprio passato poiché elimina anche i blocchi emotivi e dona una maggiore consapevolezza.

In meditazione perfette da usare sono le forme sferiche che hanno anche la funzione di saper risanare le ferite dell’anima e della mente. 

Benedetta Giovannetti

Articoli simili

Sport bizzarri: lo Yukigassen

Frutta e verdura “irregolare” a domicilio con il market dell’e-commerce

Le pietre viola