Addio a Vittorio De Scalzi dei New Trolls

Lo scorso 24 luglio sì é spento Vittorio De Scalzi, fondatore e leader dei New Trolls. Nato a Genova il 4 novembre 1949, sì appassiona alla musica fin da bambino anche perché figlio d’arte (la madre era pianista). Negli anni ‘60 debutta da solista e crea la prima band, i Trolls. Nel 1967 dopo lo scioglimento della sua prima band fonda i New Trolls che diventano un punto di riferimento del rock progressive che andava forte negli anni ’70. Il gruppo rimane attivo dal 1967 al 1998, trent ‘anni, con una pausa nel 1974, in cui pubblica 12 album in studio e due live. La formazione originale era composta da Vittorio De Scalzi (voce e chitarra), Nico Di Palo (voce e chitarra), Giorgio D’Adamo (basso), Mauro Chiarugi (tastiera) e Gianni Belleno (batteria e cori). Negli anni avvengono varie sostituzioni e ritorni. Nati come gruppo beat e psichedelico (aprirono anche i concerti dei Rolling Stones), negli anni 70 svoltano verso il progressive e poi verso un pop-rock sofisticato negli anni 80. Il più grande successo é sicuramente “Quella carezza della sera” del 1978.

De Scalzi è stato anche autore per tanti artisti italiani tra cui Ornella Vanoni e Mina e dopo lo scioglimento dei New Trolls pubblica 5 album solisti in studio e uno live. Nel 2021 é uscito il suo ultimo brano, “Quelle navi” premiato al club Tenco.

I New Trolls partecipano a diversi Festival di Sanremo e la frequentazione con il Festival per De Scalzi prosegue anche in seguito dietro le quinte, essendo a lungo uno dei membri di Area Sanremo e proprio nella città ligure all’Auditorium Franco Alfano, ha suonato l’ultima volta pochi giorni prima di morire il suo “Concerto grosso” con l’Orchestra Sinfonica di Sanremo.

Daniele Capello

Articoli simili

I vincitori dei Melon Music Awards 2022

Se devi dire una bugia dilla grossa

‘Magna Graecia Experience’ incontra i giovani