Accordo tra Cuba e Teheran per il vaccino contro il Covid 19

Il vaccino cubano, il Soberana 02, sarà testato a in Iran. Cuba e Teheran, attraverso gli istituto Finlay dei Vaccini e Pasteur in Iran, hanno stretto un accordo che permetterà al vaccino cubano di effettuare le prove cliniche finali in Iran così da poter procedere all’”Immunizzazione dal Covid-19 in entrambi i Paesi”, citando il posti di Twitter del centro per i vaccini cubano.

L’accordo è stato “Facilitato” anche da un tweet dell’ayatollah Ali Khamenei, la suprema guida dell’Iran, che ha scritto (anche se poi Twitter ha eliminato il messaggio, ritenendolo una violazione delle regole):

È vietato importare vaccini prodotti negli Stati Uniti o nel Regno Unito. Non possiamo fidarci di loro“.

Il Soberana 02 è il progetto in stadio più avanzato dell’Istituto Finlay dei vaccini rispetto all’altro, il Soberana 02. Si tratta in entrambi i casi di vaccini in stadio avanzato, ma, come ha dichiarato Vicente Verez, direttore dell’Istituto:

Soberana 02 in particolare, per le sue caratteristiche, ha mostrato una risposta immunitaria precoce a 14 giorni”.

Spiegando anche, poi, che erano già in trattative per sviluppare la terza fase di studio sul Soberana 02 anche in altri Paesi e che, vista la scarsa incidenza del Covid 19 nella popolazione cubana, saranno in grado di immunizzare tutta la popolazione di Cuba entro la prima metà del 2021.

Domenico Attianese

Articoli simili

Perline DZI: caratteristiche ed usi

Quarto caso al mondo di guarigione dell’HIV

Cos’è l’ayurveda